Lampadina smart con supporto a Apple Homekit – Koogeek

Smart lamp Kogeek. Apple Homekit

9

Smart lamp Kogeek. Apple Homekit

9.0/10
Tempo di lettura 2 minuti

Ho acquistato questo lampadina “smart” (o smartlamp) per provare a controllare le luci di casa attraverso la piattaforma Apple Homekit.
Già alcune settimane fa avevo comprato questo portalampada, sempre della Kogeek, con il quale mi trovo molto bene: Koogeek Smart Socket Portalampada Smart E27 WiFi Apple HomeKit

 

Descrizione

Si tratta di una lampadina, con connessione Wi-Fi a 2.4 Ghz, compatibile con Apple Homekit.
Molto semplice da configurare, con la sua applicazione Koogeek Home (scaricabile da Apple Store e da Google Play) sulla quale è possibile registrare i vari dispositivi acquistati.
Sostanzialmente si inserisce la lampada nel portalampada (attacco E27) lo si accende e si lancia una scansione con l’applicazione.
Una volta registrato il dispositivo, è sufficiente scansionare il codice Apple Homekit presente sul dispositivo e nel libretto di istruzioni per appaiarlo e configurarlo. La configurazione base con i parametri del vostro Wi-Fi è automatica e procede senza intoppi.

Dall’applicazione è quindi possibile accendere\spegnere direttamente le lampadine, configurare degli scenari di utilizzo (ce ne sono 4 preimpostati ma se ne possono creare di nuovi), aumentare ed abbassare la luminosità e regolare il colore.
E’ anche possibile comandarlo con Siri e definire degli orari di accensione\spegnimento dei dispositivi.

Guarda anche:  Powerbank PowerCore+ mini - Anker

L’assorbimento dichiarato è di 8W in pieno funzionamento.

Trovo molto bella la possibilità di cambiare il colore tra migliaia di combinazioni possibili (in foto ho usato 4 esempi di colore) ed abbassare o aumentare la luminosità da App.

 

Limitazioni

Un limite che ho rilevato è legato al fatto Apple Homekit (quindi tutti i dispositivi compatibili con questa piattaforma) non consente collegamenti da remoto. Si deve essere fisicamente collegati alla rete Wi-Fi dove è registrato il dispositivo per poterlo comandare e configurare.
Lo trovo un limite poco influente ma che – purtroppo – non consente di accendere\spegnere le lampadine qualora si voglia “simulare” che qualcuno sia in casa, per scoraggiare ad esempio eventuali ladri.

Questo limite è aggirabile acquistando un Apple TV o un iPad Air, che possono quindi fare da Hub – come da specifiche Apple – per le connessioni esterne.
Ripeto: non è una limitazione del dispositivo in sé, quanto della piattaforma Apple Homekit che è stata progettata così.

 

Considerazioni finali

Tutto sommato un ottimo prodotto, concorrente economico e molto valido delle Philips Hue.

Il basso consumo di elettricità e la facilità di utilizzo mi fanno consigliare l’acquisto.

 

 

Post Correlati

Smart Socket – Portalampada smart -WiFi R... Ho acquistato questo portalampada "smart" (o smart socket) per controllare le luci di casa attraverso la piattaforma Apple Homekit. Della stessa se...
Ripetitore, Wi-Fi Repeater, Access Point Dual Band...   Dopo aver già recensito i ripetitori di segnale DoDoCool N300 e TP-Link TL-WA850RE, oggi andiamo a recensire il nuovo dispositivo Wi-Fi Dual...
Stampante Fotografica portatile Canon Selphy CP130...   Oggi vado a recensire la stampante fotografica Wi-Fi Canon Selphy CP1300.   Descrizione La Canon Seplhy CP1300 è una stampante fot...
Luce solare – Faretto LED con sensore di mov...   Già qualche tempo fa avevo recensito il faretto led ZEEFO, con il quale mi ero trovato molto bene. Oggi vado a recensire il faretto LED a ri...

Commenti

    Elena

    (8 gennaio 2018 - 13:13)

    Buongiorno,
    Ho appena ricevuto in regalo questa bellissima lampadina. Purtroppo possiedo uno smartphone Samsung con sistema operativo Android.
    Non riesco a capire se la lampadina e’ utilizzabile anche con Android o meno.
    Grazie!

      nicola.ottomano

      (8 gennaio 2018 - 14:29)

      Si, è possibile scaricando l’applicazione per Android:
      https://play.google.com/store/apps/details?id=com.tomtop.home

      Certamente per iPhone funziona meglio, dato che supporta nativamente il protocollo HomeKit, ma anche con Android dovrebbe funzionare correttamente usando l’app che ho linkato.

      Nicola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *