Compressore portatile 12V gonfiaggio pneumatici + Kit riparazione foratura – UZOPI – Recensione

Compressore portatile

8.6

Compressore portatile

8.6/10

Pro

  • Kit riparazione forature incluso
  • Prezzo
  • Luce LED
  • Pressione automatica

Contro

  • Al momento nessuno
Tempo di lettura 3 minuti

 

Descrizione

Il minicompressore della UZOPI è un compressore portatile alimentato a 12 V.

È studiato per poterlo collegare alla presa accendisigari della macchina ed il suo uso principale è per gonfiare le ruote dell’auto.

Piccola nota sulla presa accendisigari: è del tipo con diametro stretto, cioè ideale per le prese delle auto più recenti. Utilizzato su una vecchia auto del 1999, presenta un foro leggermente più largo e quindi la presa qualche volta tende ad uscire se tiriamo un po’ di più il cavo.

 

Contenuto della confezione

Nella confezione troverete il compressore, che funge anche da lampada LED (attenzione, non è una lampada d’emergenza, necessita comunque di essere collegato alla presa accendisigari dell’auto per poter funzionare), alimentabile da un lungo cavo direttamente collegato al compressore e che termina con la classica presa per accendisigari.

E’ presente anche un piccolo kit di riparazione per forature degli pneumatici d’auto. Molto comodo per il fai-da-te e, per la verità, identico a quello che usano i gommisti.

 

Il test su strada

 

L’utilizzo del compressore è veramente semplice, il manuale è solo in inglese, ma per chi mastica un minimo della lingua albionica è di facile comprensione.
Il valore al quale è settato il compressore è di base a 2.40 bar (pari a 240 kPa o 35 psi), che corrisponde grossomodo alla pressione alla quale normalmente si gonfiano le ruote anteriori dell’auto.

Infatti, verificate le specifiche riportate dal costruttore della mia automobile, 2.40 bar sono ideali per gli pneumatici davanti.

Una volta svitato il cappuccio che copre la valvolina di gonfiaggio dello pneumatico, basta collegare il tubicino che si trova nello stesso vano del compressore dal quale spunta il cavo di alimentazione. Premetto che il compressore si accende, senza entrare in funzione, una volta collegato alla presa accendisigari.
Serriamo bene il tubicino (inizialmente si sentirà in leggerissimo sfiato, che smette una volta serrato per bene il tubicino, operazione che si fa agevolmente con le mani), basta premere il pulsante ON presente sul compressore (facilmente riconoscibile dal segno internazionale del cerchio con stanghetta).

In questo modo il compressore va in funzione e gonfierà la gomma fino alla pressione impostata, poi smetterà di funzionare, segnale che la pressione è stata raggiunta (a riprova di ciò, è possibile leggerla sul display). Basterà ora svitare il tubicino e rimettere l’apposito cappuccio della valvolina.

Per cambiare la pressione impostata, ad esempio io ho gonfiato le gomme posteriori a 2,60 bar, è sufficiente seguire le istruzioni del manuale. Si fa tutto usando il pulsantino giallo “M”.

 

Conclusioni finali

In sostanza, un buon compressore portatile, senza grosse pretese e ad un prezzo interessante. Utile il fatto che vi sia anche un kit di riparazione delle forature.

In futuro mi ripropongo di usarlo per provare a gonfiare altro, tipo ruote di bicicletta e per riportare alla giusta pressione il gommone da pesca.

 

 

Post Correlati

Lettore MP3 Bluetooth 16GB – K2 – Rece...   Chi è rimasto orfano dell'iPod Nano alzi la mano! Il mondo dei lettori MP3 è stato popolato in passato da Apple, con la sua linea iPod, e...
Kit Chitarra Elettrica economico – RockJam R...   Descrizione Il RockJam RJEG02-SK è un kit per principianti composto da una chitarra elettrica, un amplificatore da 10 W ed una serie di acces...
SmartBand QW18 Color HR – Recensione   Andiamo ancora a parlare di smartband economici, oggi andiamo a recensire lo Smartband QW18 Color HR.   Descrizione Si tratta di u...
Logitech MX Master 2S – Il miglior mouse erg...   Oggi vado a recensire quello che reputo in assoluto il miglior mouse ergonomico: stiamo parlando del Logitech MX Master 2S. Il mouse è un...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *