Auricolari Apple Airpods VS cloni cinesi – Basso costo ma convengono?

E’ inutile girarci intorno: Apple detta la legge in fatto di design dei prodotti tecnologici.

Non fanno eccezione i suoi auricolari bluetooth Apple Airpods.

Non abbiamo dovuto aspettare molto per trovare cloni degli auricolari Apple ad una frazione del prezzo. Ma ne varrà veramente la pena?

Abbiamo provato un clone cinese degli Apple Airpods venduto ad un quarto del prezzo: circa 40 €.

Estetica

L’estetica complessiva si avvicina molto a quella degli Apple Airpods originali. Le differenze principali sono nelle finiture, più grezze e meno curate, come i contatti metallici in basso: opachi e non ben cromati, sono proni ad ossidarsi nel tempo.

La presenza di un piccolo pulsantino di accensione sul lato tradisce l’origine non proprio genuina del prodotto.

Confezione

La confezione vuole essere simile a quella degli Apple Airpods originali. Anche qui, i dettagli sono decisamente poco curati e un’antiestetica pellicola blu a protezione della custodia va a rovinare l’esperienza visiva.

Funzionalità

Gli AirPods originali si appaiano nativamente ad iOS. E’ sufficiente estrarli dalla custodia bianca, fuori dalla quale si attivano in automatico, e procedere all’accoppiamento al nostro dispositivo con un semplice tocco dello schermo.
Un tap sul lato degli auricolari è sufficiente per attivarli quando li estraiamo dalla custodia.

Gli auricolari clone sono dei normali dispositivi bluetooth TWS che possono essere accoppiati insieme o singolarmente al nostro telefono.
Necessitano di essere accesi contemporaneamente. altrimenti non entra il TWS in funzione.
I tastini di accensione “ballano” all’interno degli auricolari, generando un fastidioso rumore come un “tic tic” nelle orecchie.

Guarda anche:  Meltdown e Spectre - I bug dei processori spiegati a mio padre

Auricolari bluetooth in offerta su Amazon

 

Qualità audio

Qui abbiamo le differenze più marcate.

Gli Apple AirPods vincono facile. Bassi carichi, toni alti e medi ben bilanciati: con la musica danno delle belle soddisfazioni.

Anche in telefonata la voce arriva chiara a chi ci ascolta, segno che il (doppio) microfono capta chiaramente la voce, cercando di eliminare i rumori ambientali.

I cloni cinesi, purtroppo, non pervenuti. Bassi inesistenti e toni alti troppo squillanti. Decisamente poco piacevoli da ascoltare.

Conclusioni

Ho volutamente evitato di addentrarmi in tecnicismi, mettendomi nei panni di un utente che vuol spendere il giusto per un prodotto di qualità.

Gli Apple Airpods costano circa 150 € e se si cercano design e qualità non ci sono alternative. Prodotti Bose, JBL e Sennheiser sono in commercio ma peccano tanto sul lato estetico.

Se invece avete un budget limitato e non siete fan dell’estetica, il mio consiglio è quello di orientarsi sugli auricolari bluetooth T101. Per meno di 40 € avrete una qualità audio più che soddisfacente.

E voi, che ne pensate? Scrivetemelo sulla mia pagina Facebook Nicola Ottomano Reviews.

Post Correlati

Auricolari bluetooth sport T101 TWS – LNMBBS...   Nuovo paio di auricolari bluetooth, questa volta acquistati per mia moglie.   Descrizione Si tratta di due auricolari bluetooth da...
Vivavoce Bluetooth AUX per presa accendisigari aut...   Già in passato avevamo parlato di vivavoce bluetooth da auto, confrontando due dispositivi che trasmettevano su frequenza FM. Oggi andiam...
Lettore OBD2 ELM327 – Autodiagnosi Bluetooth... Descrizione Si tratta di un lettore OBDII (o OBD2) bluetooth per effettuare l'autodiagnosi della vostra auto e per tenere sotto controllo alcuni para...
Altoparlante bluetooth portatile – Soundbox ...   Nuova puntata dedicata agli altoparlanti bluetooth portatili. Oggi vado a recensire l'altoparlante bluetooth Antimi, l'ultimo aggiunto alla ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 + 3 =