#Web30 – 30 anni e non sentirli. Auguri WWW!

Tempo di lettura 1 minuti

 

Eh si, esattamente 30 anni fa (12 marzo 1989) il fisico inglese Sir Tim Berners-Lee presentava al Cern di Ginevra un saggio che avrebbe posto le basi dell’attuale World Wide Web.

Definito inizialmente “Mesh“, l’idea rivoluzionaria alla sua base era quella di organizzare il mondo informativo in una rete connessa da collegamenti ipertestuali, il tutto attraverso protocolli gratuiti ed aperti a tutti.

Il primo web server

Solo un anno dopo, nel dicembre 1990, era online il primo web server al mondo, un computer NeXT che distribuiva pagine scritte in un linguaggio rivoluzionario per i tempi – l’HTML – su protocollo HTTP accessibili inizialmente solo nell’ambiente accademico.

Nell’Agosto 1991 venne poi reso pubblico il progetto attraverso la rete di newsgroup su Usenet, insieme all’invito a scaricare u nuovo tipo di software: un browser chiamato WorldWideWeb.

La storia, poi sappiamo com’è andata: lo sviluppo del Web ha raggiunto accelerazioni inimmaginabili ed oggi siamo al punto di avere dispositivi IoT costantemente connessi ad internet a complicarci semplificarci la vita.

Rilanciando l’hashtag #Web30 il blog Nicola Ottomano Reviews fa gli auguri al World Wide Web!

Post Correlati

Dispositivi IoT – Cosa sono e che significa ...   Sempre più spesso si sente parlare di IoT ed Internet of Things, dispositivi "smart" sempre connessi, ma nella realtà di cosa si tratta? ...
Alternative economiche ai Lego originali – H...   In famiglia siamo appassionati di Lego; i miei figli ne hanno tantissimi! Ora che mio figlio piccolo si è appassionato di navi, volevamo ...
Caminetti a bioetanolo – Quali scegliere ...   Ormai da un po' di tempo ho acquistato un caminetto a bioetanolo per casa mia e mi piacerebbe condividere con voi la mia esperienza. &nbs...
Friggere smart con le friggitrici ad aria – ...   Partiamo dalle basi: cos'è la frittura? Quella che noi chiamiamo "frittura" è una reazione chimica fra amminoacidi e zuccheri, detta reazion...

Nicola Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *