Guida per migliorare il SEO del tuo sito

Tempo di lettura 3 minuti

Per migliorare il SEO del tuo sito è necessario conoscere alcune semplici regole che andremo ad illustrare in questo articolo dedicato a migliorare il posizionamento di un sito sui motori di ricerca.

In realtà quest’articolo nasce quasi come una sfida. Discutevo con un amico ed ex-collega della possibilità di scrivere una guida per migliorare il SEO di un sito per comparire ai primi posti sui motori di ricerca come Google e Bing. Spero di esserci riuscito!

 

Il SEO di un sito

Innanzitutto, se sei qui, è perché vuoi migliorare il SEO del tuo sito. Chiariamo però cos’è veramente il SEO (o *la* SEO, a vostra scelta): si tratta dell’acronimo Search Engine Optimization, una serie di tecniche che consentono ad un sito, o magari ad una pagina, di comparire nei primi posti sui motori di ricerca.

Se in passato il SEO era fondamentale per la sopravvivenza dei siti, oggi la sua importanza è ridimensionata dai social network. L’avvento di social network come Facebook, Instagram e WhatsApp, ad esempio, ha fatto sì che molti contenuti vengano ormai condivisi direttamente dagli utenti nelle loro bacheche.

Ma la diffusione social, pur importante, non può essere l’unica fonte di traffico di un sito; ecco perchè è necessario ottimizzare il proprio sito per essere facilmente indicizzato e ricercabile sui motori di ricerca.

Allora vediamo insieme come fare per migliorare il SEO del tuo sito.

 

Guida per migliorare il SEO del tuo sito

Innanzitutto scrivi articoli non eccessivamente lunghi ed allo stesso tempo non troppo corti: 300-400 parole sono un range a cui puntare, nelle quali dovrà comparire la parola chiave, ad esempio “guida per migliorare il SEO del tuo sito“, nel titolo e nel testo dell’articolo.

Inoltre è utile avere link in ingresso ed in uscita verso altri siti: questo consente ai motori di ricerca di capire che il sito viene preso a riferimento da altri siti. Un sano link building è positivo ma occhio però a non fare spamming dei link! I motori di ricerca ti penalizzerebbero.

Scrivi contenuti interessanti, che le persone vorranno condividere o linkare sui loro siti: è tutto “link juice” che fluirà verso il tuo sito migliorandone il posizionamento sui motori di ricerca.

 

Yoast SEO per WordPress

Se poi vuoi fare di più per migliorare il SEO del tuo sito su WordPress, il consiglio è quello di installare un plug-in come Yoast SEO, uno strumento indispensabile che, una volta imparato ad usare, saprà migliorare nettamente la posizione del tuo sito sui motori di ricerca.

Gli strumenti di Yoast SEO saranno già disponibili nell’articolo o nella pagina che stiamo scrivendo, aiutandoci quindi a capire gli aggiustamenti da effettuare a contenuto e struttura.

Yoast SEO
Yoast SEO – Suggerimenti per migliorare il SEO

 

All’argomento su come migliorare il SEO di un sito sono stati dedicati innumerevoli libri ed articoli su internet. Spero che questo mio piccolo contributo sia utile per capire come deve essere strutturato un articolo per comparire nei primi risultati di Google.

Se voleste approfondire, ecco alcuni libri interessanti sull’argomento:

Post Correlati

Il blog va in ferie! Ebbene sì, anche il blog va in vacanza e si concede qualche giorno di meritato riposo. Auguro una buona estate a tutti i lettori. Ci rivediamo a ...
Amazon Prime Day 2019 – Giorno 2 – Off... Ed eccoci al secondo giorno dell'Amazon Prime Day 2019 Chi può partecipare? Possono partecipare tutti gli a tutti gli abbonati Amazon Prime. Se non ...
Amazon Prime Day 2019 – Giorno 1 – Off... Ci siamo! E' cominciato ufficialmente l'Amazon Prime Day 2019, 36 ore durante le quali sarà possibile accedere ad offerte imperdibili su migliaia di ...
Amazon Prime Day 2019 – Offerte imperdibili ...  Amazon ha annunciato le date ufficiali del suo Prime Day 2019, due giorni di offerte non-stop durante le quali gli abbonati Amazon Prime avran...

Nicola Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *