Termometri auricolari e frontali – Come funzionano – La mia opinione

Tempo di lettura 3 minuti
credits: Freepik

L’inverno è la stagione in cui tornano febbre ed influenza ed in effetti era da un po’ che volevo scrivere un articolo sui termometri auricolari e frontali per misurare la febbre… alla fine mi sono deciso a farlo! 😅

Termometri auricolari e frontali

Ci sono due tipologie di termometri “istantanei”: il termometro auricolare ed il termometro frontale. La loro utilità è data dal fatto che sono termometri istantanei per misurare la febbre, soprattutto nei bambini.

Termometro auricolare

Credo sia il termometro in assoluto più usato nei Triage degli ospedali. Serve a misurare istantaneamente la temperatura all’interno dell’orecchio. Se la misurazione è generalmente molto veloce, la precisione non è proprio il suo forte. E’ sufficiente, infatti, posizionare male l’auricolare nell’orecchio che le misurazioni avranno uno scarto di +/- 1° C ed anche più!

⭐️ Consiglio: tirate delicatamente con le dita il padiglione auricolare in modo da allargarlo e rilasciatelo quando il termometro è inserito. A questo punto effettuate la misurazione.

Termometro frontale

Il termometro frontale è molto utilizzato da chi ha bambini piccoli, questo perchè consente di misurare la temperatura corporea anche mentre il bambino dorme.
Più preciso del termometro auricolare ha lo svantaggio di richiedere polso fermo quando si effettuano le misurazioni.

Alcune tipologie di termometro frontale vanno poste a contatto con la testa mentre altre richiedono di distanziare il sensore di pochi centimetri. In alcuni casi verrà richiesto di effettuare più misurazioni muovendo lentamente il termometro lungo la fronte, così da avere come risultato una temperatura “media” e non del singolo punto.

⭐️ Consiglio: leggete bene le istruzioni del vostro termometro frontale per capire la procedura di misurazione. Ogni modello è differente, così come le procedure di misurazione.

Fate ambientare il termometro

Sia che utilizziate un termometro auricolare che uno frontale è bene lasciarlo ambientare alla temperatura della stanza in cui vi trovate (sono sufficienti 10-15 min.).

Se la differenza di temperatura fra il luogo in cui tenete di solito il termometro e quello in cui effettuate la misurazione è molta, il sensore ad infrarossi del termometro potrebbe non rilevare correttamente la temperatura, fornendo quindi risultati errati.

Vantaggi e svantaggi

I termometri istantanei sono molto utili quando si deve misurare velocemente la temperatura, soprattutto nei bambini piccoli. Il vantaggio è la loro velocità a discapito, però, della precisione nella misurazione. Servono per sapere velocemente la temperatura indicativa; nel caso fossero necessarie misurazioni più accurate, il consiglio è quello di orientarsi su termometri ascellari, più lenti ma sicuramente più precisi.

Nicola Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *