Auricolari bluetooth TaoTronics SoundLiberty 53 – Recensione

TaoTronics SoundLiberty 53

8.5

Auricolari Bluetooth

8.5/10

Pro

  • True Wireless Stereo
  • Bluetooth 5
  • Prezzo contenuto
  • Bassi ben bilanciati

Contro

  • No codec a bassa latenza
  • Microfoni poco sensibili
  • Controlli touch imprecisi
Tempo di lettura 3 minuti

I TaoTronics SoundLiberty 53 sono probabilmente i miei auricolari bluetooth economici preferiti fra tutti quelli recensiti ad oggi.

Descrizione

Chi segue il mio blog avrà probabilmente letto il mio articolo sui cloni cinesi di Apple AirPods dove in qualche modo stroncavo le alternative economiche agli auricolari di casa Apple.

Oggi però andiamo a recensire un prodotto totalmente diverso. Sì, diverso, perchè gli auricolari bluetoot TaoTronics SoundLiberty 53 (modello TT-BH053) non vogliono essere un clone economico degli AirPods ma un prodotto di buona qualità seppur ispirato a questi ultimi.

I SoundLiberty 53 supportano la tecnologia TWS (True Wireless Stereo). Ciò significa che possono lavorare in simultanea come i classici auricolari, riproducendo la vostra musica in stereofonia o lavorare anche separatamente. Nel secondo caso potrete decidere di collegare ciascun auricolare ad un dispositivo diverso, ad esempio se disponete di due telefoni.

Come un po’ tutti gli auricolari odierni, anche in questo caso abbiamo una confezione che funge da base di ricarica e che può essere caricata con un normale cavo micro USB, già in dotazione nella confezione.

La tecnologia di trasmissione è Bluetooth 5 con i profili AVRCP_V1.6 / HFP_V1.7 / HSP_V1.2 / A2DP_V1.3.
Sono supportati solo in codec AAC ed SBC, purtroppo non è presente un codec a bassa latenza come aptX o aptX-LL. Questo può dare qualche problema soprattutto nei giochi online dove lo sfasamento fra l’immagine ed il suono è percepibile.

La durata della batteria è di circa 5 ore in riproduzione musicale ed in telefonata, per un totale di 40 ore se contiamo la ricarica automatica quando andiamo a riporre gli auricolari nella loro confezione.

Funzionamento

L’accensione è semplicissima: basta estrarre i due auricolari dalla basetta di ricarica e si accenderanno automaticamente.

Una volta appaiati al dispositivo, saranno pronti a riprodurre musica o effettuare telefonate grazie anche ai microfoni integrati.

Sugli auricolari troviamo un’area touch con la quale potremo controllare la riproduzione multimediale mediante delle semplici gesture. Potremo quindi cambiare traccia, fermare la riproduzione, alzare o abbassare il volume, ecc.
L’area touch non è particolarmente sensibile (o forse lo è troppo), per cui a volte parte l’assistente di Google invece di cambiare traccia musicale. I controlli touch li trovo quindi sono poco precisi.

Questi auricolari sono certificati IPX7, offrono quindi resistenza a pioggia e gocce di sudore.
Molto buona la vestibilità, gli auricolari sono comodi e restano ben saldi sulle orecchie.

Qualità audio

La qualità audio è godibile, con bassi ben bilanciati così come anche le alte e medie frequenze. Molto buono l’isolamento acustico passivo, merito anche dei gommini in-ear che aiutano ad attenuare i rumori esterni.

⚠️ Nota di buonsenso: Come sempre per questo tipo di articoli il consiglio è quello di prestare attenzione all’ambiente che vi circonda. Se avete l’abitudine di girare a piedi nel traffico cittadino è un attimo restare troppo isolati e non accorgervi di un veicolo in arrivo.

Il microfono o meglio “i microfoni”, dato che ce n’è uno per auricolare, trovandosi un po’ distanti dalla bocca non riescono a recepire al meglio la voce. Dall’altro capo del telefono ci sentiranno a volume un po’ basso.

Contenuto della confezione

– Auricolari bluetooth SoundLiberty 53
– Scatolina/basetta di ricarica
– Gommini auricolari in 3 dimensioni (S, M, L)
– Cavo micro USB
– Manuale multilingue (anche italiano)

Giudizio finale

Un ottimo paio di auricolari sia per lo sport che per l’uso quotidiano, dalla qualità audio buona e dal prezzo molto interessante: in offerta si trovano a 30 €, 1/5 di quanto costano degli Apple AirPods.

Non apprezzo particolarmente l’assenza di un codec a bassa latenza così come la scarsa sensibilità dei microfoni.

Questi auricolari sono compatibili con tutti i dispositivi bluetooth (quindi anche telefoni Android ed iOS) e – grazie alla tecnologia TWS – possono essere utilizzati sia in coppia che singolarmente.

Nicola Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *