Truffe su Amazon. Che cosa sta succedendo? Come difendersi.

Tempo di lettura 4 minuti
credits: pixabay.com

Da qualche tempo sto notando sempre più frequentemente un pullulare di truffe su Amazon ad opera di negozianti presenti sul marketplace. Come possiamo difenderci dalle frodi?

Come funziona Amazon marketplace

Tutti noi conosciamo Amazon, ma non tutti sanno come funziona realmente.

Amazon infatti non è solo un negozio online, ma anche una piattaforma di e-commerce alla quale possono partecipare negozianti di ogni genere, anche noi possiamo aprire il nostro negozio su Amazon marketplace!

Per noi clienti si pongono 3 alternative di acquisto dei prodotti:

  • Venduto e spedito da Amazon: il prodotto è venduto direttamente da Amazon e la spedizione è gestita dal suo servizio logistico. Acquistando questi prodotti possiamo fidarci al 100%, perchè Amazon non acquista falsi nè tanto meno cerca di truffare i propri clienti.
  • Venduto da terzi e spedito da Amazon: in questo caso il venditore è un negozio esterno ad Amazon che usa il servizio logistico di Amazon. Banalmente, invia i prodotti ai magazzini di Amazon e lascia che sia quest’ultima a gestire la logistica. Su questi prodotti Amazon non ha alcun controllo sulla qualità e sull’origine dei prodotti, ma ne gestisce solo l’immagazzinamento e la spedizione, cosa molto utile soprattutto ai clienti Prime. Saremo almeno sicuri che il prodotto ci arriverà a casa in tempi brevi.
  • Venduto e spedito da terzi: quest’ultimo caso è quello di negozianti che usano Amazon solo come vetrina. I prodotti saranno venduti tramite Amazon, ma approvvigionamento, logistica e spedizione saranno gestiti dal negoziante stesso. Non ci sono certezze nè sull’origine dei prodotti nè sui tempi di spedizione.

Garanzia dalla A alla Z

Amazon offre la Garanzia dalla A alla Z per tutti i prodotti venduti sulla sua piattaforma. Significa che l’acquirente è sempre protetto da eventuali truffe e da problemi come ritardi nella spedizione, oggetti non conformi ecc.

E’ una garanzia aggiuntiva rispetto alla classica Garanzia legale.

Come avvengono le truffe su Amazon

Ma quindi com’è possibile essere truffati da venditori su Amazon?

Generalmente il truffatore apre un negozio ad-hoc o attacca un negozio esistente con buona reputazione. A questo punto carica centinaia di prodotti a prezzo stracciato, come questo notebook da gaming Omen, il cui prezzo (Ottobre 2020) è di circa 1700 €.

Esempio di truffa su Amazon

Nel caso in esempio un negozio con buona reputazione è stato attaccato da un hacker, il quale lo usa come veicolo per la propria truffa.

Nel 100% dei casi, il prodotto è venduto è spedito da terzi. La truffa non sarebbe possibile, infatti, se si usasse la logistica Amazon.

A questo punto voi acquistate il prodotto ma il falso venditore vi contatta, inviandovi un messaggio del genere:

Gentile cliente,
a causa di un disguido nel sistema di ricezione del pagamento il vostro ordine non può essere processato.
Le proponiamo un rimborso di quanto pagato, annullando l'ordine.

Effettui il pagamento con carta a questo indirizzo http://sitodeltruffatore.com indicando il numero d'ordine Amazon o invii un bonifico alle seguenti coordinate bancarie per ripetere l'ordine al prezzo d'offerta.
...

A questo punto la truffa è servita. Voi pagate su un sistema esterno ad Amazon dove non siete protetti come acquirenti.

Come proteggersi dalle truffe on-line

Parliamo di truffe Amazon, ma lo stesso vale su tutte le altre piattaforme. I consigli sono semplici:

  • Preferite pagamenti con metodi sicuri che garantiscano l’acquirente come PayPal, Amazon Pay, Google Pay, ecc.
  • Non usate la vostra carta di credito fuori dai circuiti sicuri. Se proprio dovete farlo, affidatevi a piattaforme sicure e riconosciute. Non lasciate i vostri dati a siti sconosciuti.
  • Su Amazon pagate sempre attraverso il marketplace. Su Ebay preferite PayPal. Se vi chiedono di pagare in altri modi, al 99% è una truffa.
  • Bonifici e ricariche PostePay non sono metodi di pagamento sicuro!
  • Se l’offerta è troppo bella per essere vera… probabilmente è perchè non è vera!

Conclusioni

Su Internet dobbiamo metterci al sicuro così come nella vita reale. Daremmo mai i nostri soldi a sconosciuti incontrati per strada solo perchè ci offrono prodotti a prezzo stracciato?

Preferiamo solo piattaforme conosciute e pagamenti sicuri, perchè là fuori è un pullulare di gente che cerca di derubarci: occhi aperti, perchè non dobbiamo essere noi il prossimo pollo da spennare.

Nicola Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *