Trasformare lo smartphone in un PC con un monitor portatile. Guida e video tutorial.

Tempo di lettura 3 minuti

Ogni tanto il MacGyver che è in me prende il sopravvento e mi vengono in mente strani progetti che coinvolgono nastro adesivo, due elastici, graffette e tanta polvere da sparo… giusto per emulare il più figo fra i nerd.

MacGyver

Trasformare il telefono in un PC

Da anni sognavo di poter rendere il telefono un vero e proprio PC ma la tecnologia non mi veniva in aiuto. Oggi fortunatamente molti smartphone dispongono di una porta USB Type-C abilitata all’Alternate Mode, cioè la possibilità di trasmettere sullo stesso cavo anche il segnale video HDMI / DisplayPort, come ho già avuto modo di spiegare nelle mie recensioni di adattatori USB Type-C HDMI.

Android 10 ha inoltre introdotto il Desktop Mode, un’interfaccia pensata proprio per l’utilizzo desktop, rendendo ancora più user friendly la fruizione di contenuti su schermi di dimensioni generose con mouse e tastiera.

Trasformare il telefono in un PC

Cosa ci serve quindi per trasformare il telefono in un PC come nell’immagine precedente?

  • Un telefono compatibile con Alternate Mode
  • Uno schermo con ingresso HDMI o USB Type-C
  • Mouse e tastiera bluetooth
  • elastici, graffette, polvere da sp … scusate, mi sono fatto prendere la mano!

Collegando mouse e tastiera bluetooth al telefono avremo la possibilità di usarlo come un normale PC, infine il collegamento fra uno schermo esterno (nel video uso l’ottimo ed economico schermo portatile IVV) otterremo un vero e proprio desktop Android a nostra disposizione.

Video Tutorial

Qui sotto trovate la guida su come trasformare il telefono in un PC col vantaggio che, una volta staccato dallo schermo, avremo tutti i nostri file con noi anche mentre siamo in giro!

Guida su come trasformare il telefono in un PC

Lo schermo portatile

Nel video vediamo uno schermo portatile da 15,6″ Full HD che ho preso per lavoro.

Il monitor viene alimentato via USB Type-C, il ché ci avvantaggia quando siamo in mobilità perchè possiamo alimentarlo con un power bank per fare delle dimostrazioni o per far girare un video promozionale (ad esempio in eventi e fiere) e a sua volta può alimentare il telefono collegato, evitando quindi che si scarichi la batteria.

Le porte USB Type-C sono due e fungono sia da alimentazione che da ingressi video. Vi è anche una porta mini-HDMI (e relativo cavo incluso nella confezione).

Molto buona la resa del pannello: i colori sono vividi, l’angolo di visione è ampio e il contrasto è ottimo per un dispositivo venduto a 150 € (o meno in offerta).

Sul retro troviamo due casse audio e gli attacchi per montarlo su una staffa, nel caso fosse necessario.

Nicola Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *